• panorama04
  • dd
  • panorama01
  • Villa Fogazzaro
  • San Mamete
  • San Mamete
  • oria
  • albogasio
  • panorama05

I Santi

S.Bartolomeo Apostolo

Nato a Cana di Galilea, fu condotto a Gesù dall'apostolo Filippo. Dopo l'Ascensione del Signore, è tradizione che egli abbia predicato il Vangelo nell'India, dove fu coronato dal martirio. Il "Martirologio romano" di lui scrive: "predicò nell'India il Vangelo di Cristo; recatosi nell'Armenia Maggiore, avendo convertito moltissimi alla fede, fu dai barbari scorticato vivo, e, per ordine del re Astiàge, colla decapitazione compì il martirio. Il suo corpo è adorato a Roma sull’Isola Tibertina".

S.Carlo Borromeo

Arcivescovo di Milano, dispiegò in una vita relativamente breve un'intensissima attività pastorale, consumando le sue energie nell'impegno ascetico, nella carità e nella riforma della Chiesa. È fra i grandi promotori del rinnovamento nella fede e nei costumi sancito dal Concilio di Trento. Espresse attraverso i seminari e le disposizioni sinodali un nuovo modello di pastore d'anime, che unisce l'austerità e la preghiera allo zelo apostolico. La sua azione riformatrice si estese alla disciplina liturgica (del rito romano e ambrosiano), alla catechesi e alla cura dei poveri. La sua carità pastorale si manifestò specialmente nella famosa peste di Milano.
Per la Valsolda si dice che il Santo avesse una predilezione particolare, tanto che, pur trascurando altri titoli onorifici, egli amava dirsi «Signore della Valsolda». A questa Valle dedicò due visite pastorali, nel 1570 e nel 1582: tra la prima e la seconda, durante l'imperversare della peste, egli mandò soccorsi materiali ed aiuti morali, soprattutto a Dasio, il paese più colpito dal morbo. Dasio lo ringraziò direttamente (1577) scrivendogli fra l'altro che l'Incaricato Arcivescovile, da lui mandato, aveva fatto di più del medico, il quale «non aveva capito niente». Perciò, durante la seconda visita pastorale gli furono preparati festeggiamenti ancora più solenni. Dopo la sua canonizzazione (1610), essi si proposero di erigere in suo onore sette Cappelle - Oratorio (una per ciascun paese), ad imitazione del Sacro Monte di Varese, ma per mancanza di mezzi ne realizzarono solo tre, di cui una sulla verde erta sopra San Mamete, la seconda in stupenda posizione panoramica presso Loggio, e la terza presso il Cimitero di Cressogno.

S.Giovanni Battista

Giovanni sigilla la sua missione di precursore con il martirio. Erode Antipa, imprigionatolo nella fortezza di Macheronte ad Oriente del Mar Morto, lo fece decapitare. Egli è l'amico che esulta di gioia alla voce dello sposo e si eclissa di fronte al Cristo, sole di giustizia: 'Ora la mia gioia è compiuta; egli deve crescere, io invece diminuire. Alla sua scuola si sono formati alcuni dei primi discepoli del Signore.

S.Lorenzo

Fu il primo diacono di Roma, con il compito di distribuire ai poveri quanto raccolto fra comunità cristiane della città. La tradizione ci tramanda le vicende legate alla sua morte, di come abbia incontrato Papa Sisto II, condotto al martirio, di come abbia rifiutato di consegnare i “ tesori" della Chiesa a lui affidati e di come abbia subito il supplizio della graticola, che è divenuto il suo motivo iconografico peculiare. Tuttavia è quasi certo che Lorenzo sia stato martirizzato il 10 agosto come il suo vescovo, che secondo S. Damaso, venne decapitato in un cimitero insieme a sei diaconi.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information