• panorama04
  • dd
  • panorama01
  • Villa Fogazzaro
  • San Mamete
  • San Mamete
  • oria
  • albogasio
  • panorama05

Chiesa dell'Annunciata

 Chiesa dell'Annunciata

Altare Maggiore

Presbiterio

Cappelle

Artisti: 

Isidoro Affaitati

Santi:

Sant'Anna

 Parete sud

La chiesa di Albogasio inferiore è dedicata a Santa Maria Annunciata. È posta su uno sperone roccioso. L'edificio iniziato  nel 1500 ha subito nel tempo vari rifacimenti e la decorazione interna fu in parte rifatta agli inizi del 1900.  La chiesa fu progettata da Isidoro Affaitati, probabilmente nel 1666 e, come villa Salve , ha un suo similare in una chiesa di Varsavia. L'interno è a una navata con due cappelle laterali dedicate alle storie di S. Giuseppe e di S. Anna opera di Giovan Battista Pozzo. Gli affreschi sono arricchiti da finte architetture che creano un interessante effetto illusionistico. Inusuale la presenza, nella cappella di destra, di un personaggio provvisto di occhiali.
Nella pala dell'altare maggiore è rappresentata un'Annunciazione., opera di Onorato Pagani, del primo '900, mentre una tela simile, ma più antica, è posta sopra l’entrata, in controfacciata.
Nel presbiterio ci sono due dipinti che rappresentano la fuga in Egitto e la predicazione di Gesù.
Altri due quadri riproducono l’ultima cena e l’adorazione dei pastori. Il lato esterno sud della chiesa, affacciato al lago, reca ben visibili sette stemmi di altrettanti vescovi milanesi che visitarono la Valsolda, feudo vescovile dal XII secolo fino al 1783, quando fu incorporato nel Lombardo-Veneto austriaco. L’edificio fu costruito a tappe tra la seconda metà del ‘500 e la prima metà del ‘600. La decorazione interna fu praticamente rifatta nel 1918.L’impressione che desta l’interno è quello di una festa di forme e colori. Nell’insieme della decorazione scultorea e pittorica, opera di artisti locali, risaltano le molte deliziose figure di Angeli (1) e soprattutto di putti (3), rappresentate negli atteggiamenti piu’ svariati e birichini. Bello anche l’effetto illusionistico delle finte architetture che incorniciano gli affreschi delle cappelle laterali.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information