• panorama04
  • dd
  • panorama01
  • Villa Fogazzaro
  • San Mamete
  • San Mamete
  • oria
  • albogasio
  • panorama05

Oria



Segna l’estremo limite ovest della Valsolda, situandosi a ridosso del confine con il Canton Ticino (CH). La Dogana vi è stata istituita nella prima metà dell’Ottocento, si ritiene per motivi non solo mercantili ma anche politici  (ne parla anche il Fogazzaro ), per disporre di una base in piu’ di spionaggio e di controllo sugli spostamenti delle persone.
Dalla riva del lago l’abitato, piccolo ma fitto, risale la scarpata dall’imbarcadero alla strada statale. Provenendo da Albogasio lungo la mulattiera, che corre tra la strada e il lago costeggiando ville e giardini, si arriva a Villa Fogazzaro , il cui fianco dà su una deliziosa piazzetta che fa anche da sagrato alla chiesa.
Originariamente romanica, la chiesa di San Sebastiano fu piu’ volte rimaneggiata. Deve il suo aspetto odierno ad un restauro  di fine ‘800, eseguito da Carlo Barrera, storico della Valsolda, pittore e architetto.
E’ opera sua la pala d’altare con Irene che soccorre San Sebastiano martirizzato sulla Via Appia fuori Roma; sullo sfondo si intravede il profilo della città.  
Sul lato sinistro, cenotafio per Annetta Barrera Pezzi, madre di Carlo: alla base del ritratto scolpito nel marmo è inserita una lente, che ingrandisce una pergamena con una poesia dedicata da Carlo alla madre.
A destra un affresco del 1944 sui disastri della seconda guerra mondiale.
Il nucleo della proprietà Fogazzaro corrisponde alle vecchie case dei Barrera, famiglia di imprenditori edili emigrati a Vicenza all’inizio dell’800; Teresa Barrera vi conobbe Mariano Fogazzaro che poi sposo’. Il figlio Antonio, poeta e scrittore, è autore del famoso romanzo “Piccolo Mondo Antico”, un best-seller dei primi del ‘900 tradotto in 25 lingue. La vicenda è ambientata in Valsolda all’epoca delle lotte per l’indipendenza dall’Austria (metà ‘800). L’ambiente è quello di casa Barrera a Oria, a cui il Fogazzaro era molto affezionato e che egli ristrutturo’, ingrandendola e creandovi anche un piccolo giardino fronte lago.
Continuando il sentiero al di là del paese, si arriva alla villa cosidetta del “Nisciorée ” in stile neogotico, con bellissimo parco.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information